venerdì 9 maggio 2014

RICORDANDO GIUSEPPE IMPASTATO




RICORDANDO GIUSEPPE IMPASTATO


Lunga è la notte
e senza tempo.
Il cielo gonfio di pioggia
non consente agli occhi
di vedere le stelle.
Non sarà i l gelido vento
a riportare la luce,
nè il canto del gallo,
nè il pianto di un bimbo.
Troppo lunga è la notte,
senza tempo,
infinita.





PEPPINO IMPASTATO NON SI COMMEMORA CON L'AMBIGUA RETORICA DI UN GIORNO E IL COMPROMESSO PER ALTRI 364







Nessun commento:

Posta un commento

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF